Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘arredo’

Si preannuncia un inizio di primavera frizzante a Forlì:
dal 19 al 21 marzo, presso i padiglioni fieristici parte la 7° edizione di VINTAGE!LA MODA CHE VIVE DUE VOLTE che porterà la moda dagli anni ’50 agli anni ’80 (con qualche piccolo excursus anche nei primi anni ’90) al pubblico.
La fiera è già ben conosciuta:

–   per l’alta presenza di visitatori (14000 ingressi – edizione settembre 2009) e di appassionati conoscitori di intramontabili must have

–  lo spazio per la creatività con l’AREA DESIGN&REMAKE per piccole aziende e giovani creativi che hanno fatto della sartorialità, in tempi di produzione a grandi numeri, una chiave di lettura per rivisitare il vintage. Oggi VINTAGE è solo un concetto legato al lustro del passato ma è anche un modo per interpretare la moda del futuro con concezione di riciclo e riutilizzo.
Quest’anno, sul filo dell’ eco-sostenibilità, sarà presente un corner di eco-design in collaborazione con ESSENT’IAL, azienda modenese che produce mobili e complementi d’arredo ricavati da scarti di giornale.

Nella settima edizione, una grande novità:  non perdete la mostra dedicata alla Lingerie d’epoca!  Una selezione di capi di intimo della collezione privata di Patrizia Fissore (Tara Vintage) verrà mostrata al pubblico attraverso un’installazione che giocherà sui concetti di vedo-non-vedo e sull’impalapabilità dei capi. L’allestimento di AcidNoise guiderà virtualmente il visitatore all’interno del guardaroba di Ophelia, sorprendendolo con la delicatezza delle sete e accompagnandolo verso un finale inevitabile quanto dolcemente tormentato.
ps: All’interno della fiera sarà possibile truccarsi come vere Pin-up da Chiara Branducci.

Fiera Forlì, Via Punta di Ferro,2, Forlì
venerdì dalle 14.00 alle 20.00 sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00

qui, l’elenco espositori

Read Full Post »

Re_uSe nasce dalla necessità di individuare un momento di incontro tra gli artisti del ri-uso e le proprie estimatrici.

Fuori dal solito circuito leggi “negozio” e dal solito orario, il SalottoModaDesign Re_Use vuole cercare di creare un momento rilassante e divertente dove provare senza stress-da-camerino l’abito adatto, poter giocare con la moda, con gli accessori, con l’arte e il design per l’arredamento.
Lontano da luoghi convenzionali, ecco che Re_uSe sceglie un solo giorno a settimana, il mercoledì, e un orario diverso – dalle 18.00 alle 23.00 – per offrire alle donne una serata giocosa, divertente e spensierata, durante la quale scegliere o non scegliere con calma, ascoltare bella musica di sottofondo, degustare un aperitivo biologico e a km zero e conoscere nuove amiche…

I protagonisti di questa iniziativa sono Estel Fashion, sartoria creativa che rielabora abiti usati dando loro una nuova vita, Noemi Intino Creations, creatrice di gioielli e accessori artigianali realizzati con vulcanica passione e arte, Gino Casavecchia, designer che realizza sculture d’arredo.

Ogni mercoledì da Antù dalle ore 18,00 alle 23,00 – Selezioni musicali di De-Monique ANTU’ via di Libetta 15/c Roma Ostiense

Read Full Post »

L’Associazione culturale Spiazzi e l’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Venezia, per il mese di dicembre promuovono Manos, rassegna di design e artigianato di ricerca, aperta a studenti di scuole e istituti d’arte, operatori professionali e artigiani, pensata per offrire uno spazio di visibilità e di vendita per il design autoprodotto.

L’obiettivo è quello di selezionare un prodotto bello, funzionale, che sappia raccontare una storia, che sia frutto di un processo di ricerca, che non trascuri il rispetto per l’ambiente, che abbia il dono dell’ironia. Che sia, in due parole, diverso ed inedito, non importa se fatto a mano, con mezzi artigianali o industriali, che costi tanto o poco.

I valori che stanno alla base dell’iniziativa sono la cultura della manualità e il processo creativo. Gli espositori sono stati selezionati sulla base di criteri di originalità e ricerca. L’evento è anche un’occasione di incontro fra designers indipendenti e si propone di innescare possibili relazioni professionali con realtà produttive cui sarà trasmessa l’informazione.

I prodotti ammessi spaziano dai mobili, oggetti per la casa e complementi d’arredo, agli accessori, giochi, fashion, visual e graphic design, senza limiti di materiali e categorie.

sabato 12 e domenica 13 dicembre – Venezia – MANOS “mercatino della creatività” (si sposterà dal mercato del pesce di Rialto alle più “calde” sale di Spiazzi).
sabato 12 dalle 15:00 alle 23:00
domenica 13 dalle 15:00 alle 20:30

Read Full Post »

Nome/brand:
Io sono Simona Giuga e il nome del mio brand è Ifioridisimona.
Il sito internet è www.ifioridisimona.com

Che cosa crei?

Creo accessori e abbigliamento donna (magliette dipinte a mano o con ricami e applicazioni, borse , bijoux in pasta sintetica impreziositi da bottoni vintage, pupazzi, complementi d’arredo in legno dipinto a mano) e bambino (tutine, bavaglini, portaciucci, e tutto il necessario per la prima infanzia).

Dove operi?
Il mio laboratorio si trova nella mia casa in campagna vicino Sassari.

Ultimo evento/mostra a cui hai partecipato:
L’ultima mostra a cui ho partecipato con un pupazzo, è “Echi di battiti”, organizzata da M. Pollini e S. Guerrini presso FABBRICA a Gambettola (FC).

Qual è la tua fonte di ispirazione?
La mia fonte di ispirazione sono principalmente la natura e i bambini. Adoro disegnare e lo faccio in qualsiasi momento. E’ da li infatti che nascono tutti i progetti che ho realizzato fino ad oggi…da uno schizzo sui fogli della mia moleskine, sono nati i miei personaggi principali, i pulcini, le nuvole, i fiori e gli alberi.

Pensi ci sia abbastanza informazione sul mondo handmade?
Penso che assolutamente NON ci sia informazione sul mondo handmade e sopratutto che non se ne sottolinei mai l’importanza. Un oggetto fatto a mano è innanzitutto un oggetto unico e irripetibile, ognuno con una vita propria, portatore di messaggi e d’amore, da chi l’ha creato alla persona a cui apparterrà.

Il tuo motto:  Ifioridisimona non è moda, è uno stile di vita!

Read Full Post »